Centrale a ciclo combinato ENI di Ferrera Erbognone

DESCRIZIONE PROGETTO

L’impianto Enipower di Ferrera Erbognone non è la classica centrale elettrica, e questo non solo perché la prima realizzata dopo la liberalizzazione del mercato. Motivo principale è infatti la presenza al suo interno del Centro Elaborazione Dati ENI avente compito di mettere in comunicazione tutte le strutture del gruppo sparse nel mondo. La combinazione di questi impianti elimina di fatto le dispersioni tipiche del trasporto su rete elettrica, garantendo un controllo totale su produzione e consumo.

Al fine di garantire i più alti standard di sicurezza sulle aree di lavoro esterne, a partire dal 2016 ENI ha dato inizio a un pieno rinnovo del sistema d’illuminazione. Il lavoro di relamping è stato affidato ad Amstra. Per fare ciò si è deciso di sostituire i vecchi proiettori a scarica con modelli Titan Evo con ottiche rotosimmetriche da 60°. Una scelta dipesa da due fattori: evitare qualsivoglia dispersione di luce verso l’alto e concentrare i fasci luminosi esclusivamente sulle aree di lavoro più critiche. In questo modo non solo è stata possibile un’ottimizzazione dei consumi di oltre il 60%, ma anche una maggiore qualità della distribuzione della luce.

A lavoro concluso l’intervento ha visto l’utilizzo di 205 modelli Titan Evo da 190W, 6 da 300W e 60 da 380W, il tutto a sostituzione di altrettanti proiettori da 1000W.

Dati generali
Altezza d'installazione:

15-25m

Temperatura colore:

4˙000K

Lampade Amstra utilizzate
Lampade:

Titan Evo 2M 190W

Titan Evo 4M 300W

Titan Evo 4M 380W

Lux a terra:

>30lux

Titan Evo 2M
Titan Evo 4M
Scroll Up